VACCINAZIONI: ARRIVANO I PRIMI CERTIFICATI DI ESONERO

 

Roma, 19 marzo 1994 – (Adnkronos)

Piovono critiche sui primi certificati medici di esonero dalle vaccinazioni obbligatorie per i bambini italiani dopo il decreto ministeriale che autorizza la libertà di scelta dei genitori, anche eliminando l’uso della forza pubblica. Gli igienisti diffondono i testi di alcuni certificati per sottolineare le difficoltà che potranno presentarsi con l’interpretazione della nuova norma. ”Il bambino XY gode di buona salute -scrive un medico lombardo- e comportando le vaccinazioni un rischio di danno a codesto stato, ritengo sufficiente la pratica di igiene alimentare e di vita attuata dai genitori al fine di conferire un’adeguata immunizzazione naturale. Richiedo pertanto esonero ai sensi della legge 7 gennaio 1994”.

Un altro medico della Lombardia scrive: ”Si certifica che il minore XY gode di buona salute e vive in condizioni igieniche. Si chiede, per espresso desiderio dei genitori, l’esonero dalle vaccinazioni di legge, in conformità al decreto legge 7 gennaio 1994. I genitori sollevano da ogni responsabilità il medico per ogni effetto dannoso”.

(Ria/Pan/Adnkronos)

fonte: http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnAgenzia/1994/03/19/Cronaca/VACCINAZIONI-ARRIVANO-I-PRIMI-CERTIFICATI-DI-ESONERO_172800.php

Leggi anche:

Contaminazioni dei vaccini e lotti difettosi

Quale garanzia possiamo avere come genitori che i vaccini somministrati non siano contaminati da agenti infettivi pericolosi

MENINGITE: COMITATO ANTI-VACCINI, INDEBOLISCONO LA RAZZA

... ''con troppa chimica il sistema immunitario non funziona più''.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi