VACCINI: LEGAME TRA QUELLO ANTI-MORBILLO E ENCEFALOPATIA

New York, 21 aprile 1998 – (Adnkronos Salute).

Negli Stati Uniti un’analisi dei 48 casi di encefalopatia, denunciati in 23 anni al Servizio Indennizzi, ipotizza una relazione diretta tra la vaccinazione anti-morbillo con vaccino a virus attenuato e la patologia, anche se questa resta molto rara.

Una equipe del Dipartimento Indennizzi del Maryland ha studiato i dossier di 48 bambini, trattati con vaccini monovalenti o combinati contro il morbillo, che hanno presentato encefalopatie entro 15 giorni dalla vaccinazione, seguita da morte o con danni cerebrali persistenti.

Sui 48 casi, una maggioranza statisticamente significativa di bambini (25) ha presentato sintomi di encefalopatia tra l’ottavo e il nono giorno, cosa che suggerisce agli autori l’esistenza di un legame causale diretto tra la vaccinazione e la patologia. Ma l’assenza di un gruppo controllo non vaccinato, impedisce delle conclusioni definitive e, secondo i ricercatori, questa complicanza e’ estremamente rara: questi casi riguardano una popolazione di bambini stimata a 75 milioni, con un tasso di immunizzazione contro il morbillo del 90%.

(Pediatrics, vol.101, n.3, pagg.386-387)

(Red/Adnkronos Salute)

fonte: http://www1.adnkronos.com/Archivio/AdnSalute/1998/04/21/Medicina/VACCINI-LEGAME-TRA-QUELLO-ANTI-MORBILLO-E-ENCEFALOPATIA_113600.php

Leggi anche:

BMJ – vaccini “efficaci al 95%” di Pfizer e Moderna – essere prudenti

Solo la piena trasparenza e il rigoroso controllo dei dati consentiranno un processo decisionale informato

ULTIME NOTIZIE: Interrotta la sperimentazione sugli anticorpi monoclonali per motivi di sicurezza

Questo episodio mette in evidenza i pericoli di procedere con la somministrazione ai pazienti di trattamenti senza controindicazioni sulla base della premessa sciocca che dice: "che male c'è?

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi