ARS MEDICA

   

Sono un genitore, come milioni di altri mamme e papà che popolano questo Pianeta.
Dichiaro lo stato di Incompetenza in cui verte questa Società: un genitore nasce con un figlio, così come un medico nasce con un suo paziente.

Puoi leggere quanto scritto da altri e pensare di saperne l’infinito, ma devi piegarti alla realtà dei fatti: se non cali quella conoscenza al caso specifico, sei un genitore inadeguato, così come un medico insufficiente al suo mestiere.

Il metodo scientista, dietro al quale si mascherano i protocolli, costituisce un tentativo di boicottamento della classe medica: di fatto, se abbracciato come variabile totalizzante, fa venire meno l’arte medica.

Medicere” significa prendersi cura.

Prevede una modalità di ascolto che oggi è inesistente. Se applichi un protocollo, sei salvo. Se adatti e personalizzi una cura, avvalendoti della libertà deontologica, sei passibile di radiazione e colpa.

Va da sé che la maggior parte dei medici “studiati” siano dei medici di fatto incompetenti.

Una delle prime cause di morte negli USA come in Italia, è per patologie iatrogene, errori medici.

Le famiglie danneggiate sono una realtà che cercate di gettare nell’oblio che sono, invece, la prova certa del fallimento del ragionamento per massimi sistemi che tutelano la mercificazione a discapito della vita e, in realtà, la prova del fatto che la vaccinazione scientista sia scientificamente falsificata.
Come genitori “1” è tutto ciò che abbiamo.

Voi ragionate su numeri che un genitore non ha ed è per questo che il suo intervento è prezioso.

Il ragionamento del metodo scientista di oggi è fermo al 1600 e si basa su di un sistema del non vivente non intelligente. Presupponete una Verità che sia dimostrabile e riproducibile terribilmente semplificata. In un sistema vivente, dove l’ottica dell’ottimizzazione considera la Vita come un valore e non come una merce a costo zero, questo non è possibile.
Siamo esseri unici e irripetibili e i veri progressi della Scienza, che negate con questa logica di massa, prevedono, invece, anche l’intenzione del ricercatore e di come l’osservatore riesca a modificare l’osservato.

Di fatto, se aderite ad una logica vaccinale di massa, state dichiarando la vostra incompetenza nel campo della prevenzione primaria: inoculare sostanze neurotossiche e cancerogene è veramente il meglio che sapete fare per sostenere un cittadino che paziente non è?

Vi è incomprensibile il sostegno del terreno di ognuno di noi; avete scordato il concetto del primum non nocere, celato dalla vostra paura ed inadeguatezza.

Un genitore non medico deve informarsi, nonostante i più della Vostra classe, e riuscire ad arrivare a quei pochi medici, oggi chiamati ad essere eroi, che effettivamente abbiano abbracciato la loro missione e si espongano in terapie di sostegno dei loro assistiti.

Un genitore oggi sa che, mentre giocate al piccolo chimico e non capite a livello molecolare cosa succeda, terapie chelanti riescono a produrre dei risultati insperati nei loro pargoli, sentenziati come persi dalla vostra ars medica seicentesca.

Con la CEASE therapy ci sono stati dei recuperi miracolosi. Si parla di isoterapia, riconoscere la causa del trauma psicofisico e, dopo un periodo di healing crisis, i piccoli pazienti si trovano a fare dei progressi che per voi sono relegati ad episodi miracolosi.

La medicina è un’arte che si avvale di scienze.
Esistono metodi naturali che sono DOVEROSI specialmente nel campo della prevenzione, perché non lesivi dello sviluppo psicofisico dei cittadini, ma pare abbiate abbracciato il sogno di Henry Gadsen, ex Presidente della Merck, di creare medicine per i sani.

Ce l’avete fatta. Avete medicalizzato anche la Salute.

Esiste un test, il test della polimerasi inversa, in grado di verificare se un’epidemia sia vaccino derivata o di natura selvaggia.
Le vaccinazioni compulsive stanno scatenando epidemie, come quella in Siria.

Le vaccinazioni di massa stanno indebolendo la popolazione e vi state rendendo complici di questo massacro.
Un genitore medio oggi deve affrontare anche il degrado della medicina, come se non bastasse un mondo di follia, dove la logica del denaro sta affossando il Pianeta, inquinando la Terra e i suoi abitanti, portando al degrado umano.

La prova “scientifica”? Quale una delle prime cause di morte del Pianeta oltre ad errori della vostra classe medica?
Patologie autoimmunitarie. Sono un chiaro segnale del grado di insoddisfazione biochimica e psicofisica della nostra società.

Ma voi continuate ad inquinare i nostri corpi e avvelenare le nostre menti con logiche di mercato. Non stupitevi se non aderiamo e se ci attiviamo all’ordine del giorno per implementare la conoscenza.

Ci sono dei rimedi che sono in grado di agire in un sistema adattandosi alle sue esigenze. La vostra scienza non vivente non è in grado di farlo.

Gli oli essenziali di grado terapeutico ingaggiano la sapienza della natura che ha migliaia di anni di curriculum vitae, ma voi adducete la nostra sopravvivenza agli ultimi duecento anni di “medicina tradizionale”.

Di fatto, si tratta di una medicina del sintomo che, vitale in situazioni di emergenza acuta, ma controproducente nel campo della prevenzione e nel trattamento di patologie a medio e lungo termine.

Si parla di INTEGRAZIONE delle diverse discipline, capendo che un mito può scatenare patologia quanto un principio chimico.

Ed è su di un mito e funzioni linguistiche che si basa la fede scientista di massa: la frase “adulti e vaccinati” ha valso per la popolazione più di uno studio a doppio cieco a lungo termine che metta in comparazione vaccinati e non vaccinati; una consuetudine che ha scardinato il posto dell’esperienza sul campo: l’effetto gregge un concetto confutabile in qualsiasi momento.

Ci sono comunità vaccinate oltre il 95% che hanno comunque vissuto epidemie e altre dove la soglia è ben più bassa, dove queste non hanno avuto luogo.

Vaccinati che contraggono le patologie per le quali decantate la protezione.
Quanti vaccinati non hanno neanche la titolazione anticorpale? Sparate statistiche, ma dovreste verificare sul campo.

Morti in culla che aumentano che non vi sapete spiegare. I vostri “non so” li avete commutati in dei pericolosi “non esiste”.

Se non sapete, tacete.

Una ricercatrice ha asserito che per quegli infanti che naturalmente vanno in stato di apnea, con la somministrazione di metalli tossici che hanno dimostrato produrre stati di apnea, sommandosi a quelli di naturale predisposizione producono un arresto respiratorio che causa poi l’arresto cardiaco che li porta al decesso.

Per il solo concetto della PRECAUZIONE tali metodi (utilizzo di sostanze tossiche) dovrebbero essere banditi da una sperimentazione su larga scala e sottoposti ad attenti monitoraggio.

Vi incoraggiamo ad abbracciare nuovamente lo Spirito dell’Arte Medica e di stare al nostro fianco senza pugnalarci alle spalle.

Grazie a chi lo farà. In futuro sarete i soli ad avere ancora un mestiere.

Ambra Fedrigo

Leggi anche:

Omeoprofilassi: studi e trials clinici

La potenzialità dell'omeopatia di prevenire e trattare malattie epidemiche venne scoperta nel 1799

Goccioline di Flügge

Dopo uno starnuto o un colpo di tosse le goccioline rimangono in sospensione per alcune ore.

Un commento

  1. Elisabetta Gueli

    Bellissima lettera di Ambra Fedrigo, meravigliosa donna e meravigliosa madre. Ma l’Ascienza capirà? E tutti quegli “ascienziati” simil-burioni?

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi