B-12

 

vitamina-b12-alimenti

Chi è stato bambino negli anni ’70, si ricorderà che spesso il medico consigliava alle mamme di somministrare ai propri figli quei flaconcini contenenti un liquido dal colore rosa-arancio (il solvente) che andava a sciogliere una polverina bianca contenuta nel tappo del flaconcino stesso (il solùto) dopo che con una leggera pressione i due componenti venivano a contatto.

Il farmaco si chiamava Rekord B12 ed era un complesso vitaminico che comprendeva tutte o quasi le vitamine del gruppo B (compresa la famigerata B12!).

Pochi sanno però che la vitamina B12 la si otteneva in quegli anni in quantità industriali poiché era un prodotto di scarto nel processo di produzione della streptomicina. Alle case farmaceutiche non parve vero di disfarsi di questa scarto lucrandoci sopra!

Crearono il mito della B12 e fecero montagne di quattrini vendendo un prodotto che altrimenti avrebbe rappresentato una zavorra da smaltire diversamente (con eventuali costi annessi). Per approfondire : visita questo link

Leggi anche:

IL DECRETO di David Gramiccioli

La ricostruzione con date e accadimenti di quanto ha portato alla approvazione della legge 119/17

Il mondo, dopo il Coronavirus

Questa tempesta passerà. Ma le scelte che facciamo ora potrebbero cambiare la nostra vita per gli anni a venire

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi