Cosmo – Obesità, fame e il cibo del futuro

Un miliardo e mezzo di persone muore di fame e mezzo miliardo di persone soffre per l’obesità. Due facce della stessa medaglia? Dalle cucine degli immigrati che cambiano la tradizione agli ultimi studi sulla cucina molecolare. Tra storia, scienza e abitudini di tutti i giorni: Cosmo racconta come il cibo divide il mondo. È vero che gli americani mangiano troppo e male? E che i giapponesi nonostante lo shock nucleare degli ultimi mesi, stanno meglio perché hanno un altro tipo di alimentazione? E perché in Italia i bambini obesi sono in aumento, soprattutto nelle regioni del sud? Tra sapori e culture, dalle cucine degli immigrati agli scienziati che portano la chimica tra i fornelli. Ed è proprio vero che non si può essere un po’ grassi ma felici? I documentari delle inviate di Cosmo in giro per il mondo proveranno a spiegarlo. Dal Giappone a San Francisco, dalla moschea di Parigi ai laboratori di Parma dove si sperimentano le ricette molecolari, fino all’orto biologico piantato da Michelle Obama nei giardini della Casa Bianca. Con interviste inedite alla saggista americana Frances Moore Lappé, a Francesco Branca dell’Organizzazione Mondiale per la Sanità, allo chef Heinz Beck nella sua cucina. A commentare in studio con Barbara Serra ci sono Anna Morelli, direttore della rivista di gastronomia Apicius, Anna Maria Speranza, docente di psicologia all’università La Sapienza, Dario Bressanini, chimico e autore del libro “Pane e bugie – La verità su ciò che mangiamo”, Marino Niola, antropologo, Eugenia Botti, cuoca.

fonte

Leggi anche:

Vaccini e sistema immunitario for nibbies

Nella realtà clinica non esiste -per nessun vaccino- una statistica sugli insuccessi: esiste solo il fallimento vaccinale...

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi