Gardasil – Dr. Lee testimonianza al Parlamento Scozzese

dr-lee
16 dicembre 2015

In un discorso al Parlamento scozzese lo scorso ottobre, il Dr. Lee, un esperto internazionale nell’utilizzo di sequenziamento del DNA, ha presentato le ragioni per opporsi alla vaccinazione contro l’HPV (papillomavirus umano). Si avvisa sulla presenza di frammenti di DNA di HPV in ogni lampadina Gardasil (che è stata confermata dal professor Belec – Georges Pompidou Hospital europeo), critica i costi finanziari connessi con l’uso e la promozione di questo vaccino ricorda che questo vaccino è inutile.

Perché il Gardasil è pericoloso?

Il vaccino Gardasil, usato per prevenire il cancro del collo dell’utero, oggetto di numerose segnalazioni (vedi il nostro rapporto). E ‘associata a possibili gravi effetti collaterali in alcune persone, forse in relazione alla presenza di frammenti HPV DNA virale destinata a adiuvante alluminio in ogni vaccino. Gli ultimi risultati dimostrano che questo adiuvante migra nel corpo dopo ogni iniezione, si accumulano in vari organi del sistema nervoso centrale (cervello) o il sistema immunitario (linfonodi, milza). Pertanto è teoricamente possibile che HPV è ancora bloccato su alluminio, che spiegherebbe l’insorgenza di malattie neurodegenerative

Il vaccino è stato immesso sul mercato prima di ricerca sono finalizzate e hanno fornito elementi di prova relativi sua efficacia e la sua sicurezza. Inoltre, induce tra le ragazze la sensazione di essere protetto, in modo che protegge solo contro alcuni ceppi di HPV, che impone comunque continuato lo screening Pap test.

I rischi per la salute connessi alla vaccinazione HPV giovanili di massa ragazze di età compresa tra i di età compresa tra 11 a 12 anni, nella speranza di prevenire il cancro del collo dell’utero – che può o non può svilupparsi all’età 50 e che può essere evitato da una assistenza sanitaria adeguata alle donne – superano i possibili benefici.

Gli effetti collaterali del Gardasil

Indicazioni produttori di vaccini, 2,3% al 2,5% di quelli vaccinati contro l’HPV presentano gravi effetti collaterali. Ciò significa che ci sono 2300-2500 bambine vaccinate di età compresa tra 11 a 12 su 100.000 le cui vite sarà interrotta in questa età molto giovane.

Molte malattie (in costante aumento negli ultimi anni) è associato con il vaccino contro il cancro cervicale. Myofasciite macrofagi, sclerosi multipla, encefalomielite acuta disseminata … Il Medicines Agency si riconosce un incremento del 71% nel numero di gravi effetti avversi associati con Gardasil nel periodo settembre 2011-settembre 2013.

Tali interferenze, che non si sarebbe verificato senza i vaccini HPV, può avere un impatto negativo sulla loro educazione e lo sviluppo fisico. Il prezzo è troppo alto per queste ragazze per prevenire eventuale sviluppo del cancro cervicale con una probabilità del 5 per 100.000 all’età di 50 anni, che può essere evitato attraverso una migliore stile di vita e adeguate cure ginecologiche.

Tanto più che, dice il dottor Lee, “finora, l’efficacia del vaccino contro l’HPV per ridurre il cancro cervicale è ancora sconosciuto”.

Un vaccino costoso ed inutile

Il dottor Lee spiega infine, nel suo discorso, il costo proibitivo della vaccinazione. Prende l’esempio degli Stati Uniti:

Il tasso di mortalità osservata per il cancro cervicale è di 1,7 ogni 100.000 donne negli Stati Uniti. Mentre il vaccino contro l’HPV è stato del 70% efficace nel ridurre la mortalità per cancro, come annunciato, sarebbe costato l’azienda $ 70 milioni di euro (il costo per 3 dosi di Gardasil® gli onorari del personale medico è quello di circa $ 700. $ 700 x 100.000 = $ 70 milioni) per prevenire le morti per cancro cervicale dopo 50 anni in cui si può essere prevenuta aumentando la copertura sanitaria per le donne a basso costo.

Questo molto forte dimostrazione del Dr. Lee deve pensare i leader del pianeta. E non dimenticate questo ulteriore argomento: quanto sarà il risarcimento delle vittime di Gardasil?

Con il Dr. Lee, ricordiamo che la migliore protezione contro il cancro cervicale rimane strisci:

Dal momento che è stato dimostrato che il cancro uterino potrebbe essere evitato a quasi il 100% rilevando cambiamenti precancerosi attraverso lo screening cervicale regolare attraverso Pap test e del trattamento delle lesioni precancerose HPV, l’idea di realizzare una vaccinazione di massa contro HPV in una popolazione femminile ben proiettato non può essere inutile.

fonte

Leggi anche:

La FDA approva il vaccino combinato VAXELIS nonostante la mortalità infantile

... mentre il nuovo vaccino combinato viene pubblicizzato come una scoperta medica, i bambini continuano a ammalarsi e morire.

Ecco lo studio segreto sui vaccini

Uno studio finanziato con soldi pubblici e lasciato cadere nell’incuria e nell’oblio.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi