Presadiretta – Bancarotta

Presadiretta di Riccardo Iacona linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


03/03/2014

Un’importante inchiesta sul mondo delle Banche italiane e della finanza internazionale. A più di 5 anni dal crack finanziario che ha trascinato nella crisi economica il mondo intero e che è costato a governi e contribuenti migliaia di miliardi, tutto continua come prima.

Si scopre che poco è cambiato perché le regole per metterci al riparo dalle speculazioni sono considerate ancora insufficienti. Le telecamere di Presadiretta sono andate a New York per raccontare, cinque anni dopo il fallimento della Lehman Brothers, come funziona il cuore dei mercati finanziari, Wall Street.

Hanno raccolto storie di banchieri e trader “pentiti”, di titoli tossici e strumenti finanziari pericolosi, per capire se siamo al riparo da una nuova “bolla”.

Scopriremo che le banche italiane sono tra le più indebitate in Europa ed esposte al rischio crack. Un viaggio all’interno dei nostri Istituti di Credito per raccontare l’ingerenza della politica, le operazioni finanziarie poco trasparenti, la massiccia presenza di titoli di Stato nella pancia dei grandi Istituti, gli scandali e i fallimenti. Come se la caveranno le nostre Banche ora che si preparano ad affrontare lo “stress test” voluto dal presidente della Bce Mario Draghi?

video

 

Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi