Come si misurano le radiazioni e i loro effetti





Ci sono varie scale di misura per la radiazione, cerchiamo di capire cosa indicano e come si applicano :

Il Sievert (simbolo Sv) è l’unità di misura della dose equivalente di radiazione nel Sistema Internazionale ed è una misura degli effetti e del danno provocato dalla radiazione su un organismo. La dose equivalente ha le stesse dimensioni della dose assorbita, ovvero energia per unità di massa. Attualmete è l’unità di misura di riferimento.

Il Becquerel (simbolo Bq) è l’unità di misura del Sistema internazionale dell’attività di un radionuclide (spesso chiamata in modo non corretto radioattività), ed è definita come l’attività di un radionuclide che ha un decadimento al secondo. 1Bq equivale ad 1 disintegrazione al secondo.

Il Gray (simbolo Gy) è l’unità di misura della dose assorbita di radiazione del Sistema Internazionale. Un’esposizione di un gray corrisponde ad una radiazione che deposita un joule per chilogrammo di materia (sia tessuti biologici che qualsiasi altra cosa).

Il Rem è un’unità di misura della dose equivalente di radiazioni. La parola rem è un acronimo in lingua inglese per radiaton equivalent man ovvero radiazione equivalente per l’uomo; indica la quantità di radiazione necessaria a produrre un effetto biologicamente significativo non necessariamente dannoso (radiolisi della molecola dell’acqua e creazione di coppie di ioni, radicali liberi). Nel Sistema Internazionale il rem è stato sostituito dal sievert con la conversione: 1 Sv = 100 rem.Poiché la dose di 1 rem è piuttosto elevata, si fa spesso uso del suo sottomultiplo, il millirem.

Conversioni :

Rispetto alla dose assorbita e alla sua unità di misura, il gray (Gy), che riflettono in assoluto una dose di energia assorbita da una unità di massa, la dose equivalente e il sievert riflettono piuttosto gli effetti biologici della radiazione sull’organismo. I diversi tipi di radiazione possono essere infatti più o meno dannosi per l’organismo. Nel caso di raggi X, gamma o beta, 1 Gy di dose assorbita equivale ad 1 Sv di dose equivalente. Mentre per i raggi alfa, più dannosi per l’organismo, 1 Gy è equivalente a 20 Sv. Per i fasci di neutroni 1 Gy può equivalere da 3 a 11 Sv a seconda dell’energia del fascio.

Dosi Equivalenti tipiche :

Per dare un’idea del valore di un sievert, si tenga presente che la dose che in media un uomo assorbe in un anno per esposizione alla radioattività naturale è di 2,4 millisievert. Una radiografia ordinaria comporta per il paziente un assorbimento di 1 millisievert, una TAC comporta una dose di 3 ~ 4 millisievert, invece per una PET o una scintigrafia si va dai 10 ai 20 millisievert. In radioterapia si forniscono invece dosi molto più massicce di radiazioni, dell’ordine delle decine di sievert, anche oltre i 40 sievert, ma concentrate limitatamente ed esclusivamente sul tumore da distruggere.

Effetti biologici :

Dose equivalenteEffetti Biologici
1 Sv / oraAlterazioni temporanee dell’emoglobina
2 ~ 3 Sv / oranausea, perdita dei capelli, emorragie
4 Sv / settimanamorte nel 50% dei casi
6 Sv / settimanasopravvivenza improbabile

 




Leggi anche:

La bomba atomica persa in fondo al Mediterraneo

🔊 Leggi questo post Nel 1966, l’arsenale nucleare degli Stati Uniti aveva raggiunto ormai le …

Rifiuti radioattivi al sicuro ?

🔊 Leggi questo post L’estate sta lentamente lasciando il posto all’autunno, con un ultimo colpo …

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi