La tecnologia che ti frega

Comunque andrà il caso Scazzi, sarà sicuramente deciso da un manipolo di eroici telefonini e di celle esagonali di una Rete.
Prima Michele Misseri ritrova il telefonino della vittima, poi nelle varie dichiarazioni che seguono la sua confessione si nominano cellulari che sarebbero squillati mentre l’uomo stava strangolando Sarah (rovinando completamente il pathos del momento) o un po’ prima, o un po’ dopo.
Poi si accenna a delle impronte digitali, sempre sul cellulare di Sarah, che sarebbero di più persone, infine, rivelazione odierna, le celle dicono che mentre Michele stava dando sepoltura a modo suo al cadavere della nipote, Sabrina era accanto a lui.
E mente, quando dice che invece si trovava con la comune amica Mariangela perché la comune amica Mariangela era da tutt’altra parte (ce lo dice il suo telefonino).Che i cellulari potessero diventare un giorno uno strumento implacabile, lo avevamo capito dal giorno in cui sono nate le suonerie e i loghi scaricabili (con topi, gatti, opossum e iguanodonti che sculettano mentre cantano fastidiosi motivetti).
I mafiosi lo sanno bene, e avevano infatti messo su scuole specializzate per picciotti in cui insegnar loro la nobile arte indispensabile al pizzino (la scrittura).
Dopo i falliti Mondiali italiani, un sorcio spopolava sui display dei telefonini di mezza italia inveendo contro Lippi. Chissà che una di quelle mefistofeliche suonerie scaricabili non abbia ispirato il Misseri.
Comunque vada, sarà un delitto sponsorizzato.

Leggi anche:

Editing genetico, esseri umani geneticamente modificati e Golem Babies in Cina. C’è un’altra agenda…

... una moratoria mondiale sulle unità genetiche e l'editing genetico finché la scienza non può essere definitivamente dimostrata sicura.

Vaccini e sistema immunitario for nibbies

Nella realtà clinica non esiste -per nessun vaccino- una statistica sugli insuccessi: esiste solo il fallimento vaccinale...

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi