Naufragio derubricato

letta_inginocchio_lampedusa

Aggiornamento al 21/10/2013.

Mentre la salma di un gerarca nazista vaga qua e la per la penisola, applaudita o presa a calci a seconda delle opposte tifoserie, in attesa di un funerale (dovuto si dice, a chiunque), l’italia si è dimenticata dei 385 366 morti del naufragio a Lampedusa.

Gli stessi per i quali i politici e le autorità avevano pianto passeggiando sul molo a favore di telecamere, lo stesso premier enrico letta aveva promesso funerali di stato.

Le 385 366 vittime sono state tumulate di nascosto, disperse in vari cimiteri siciliani, senza un fiore, senza una cerimonia, senza una lapide che i familiari possano ritrovare. 5 di questi fantasmi senza volto sono stati sepolti ieri a Sanbuca (AG), bare nere e bare bianche (quelle dei bambini), a loro è stato destinato un silenzio che invece non è parso opportuno riservare a priebke.

2 settimane dopo le lacrime di stato, la tragedia è stata così derubricata : Lunedì 21/10/2013 si terrà un saluto pubblico al molo turistico di Agrigento.

Neppure a lampedusa.

R.I.P.

Leggi anche:

W la scuola

La mia mamma mi ha nata libera e non è così male essere una pecorella nera...

Una semplice questione di diritti…

Se vivi nel terrore, non hai tempo di pensare ad altro.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi