Le APP per sentirsi sicuri

La tecnologia al servizio della sicurezza

stalking

Soli in strada, di notte, lontani dai luoghi conosciuti, può far sorgere dubbi sulla propria incolumità. Ci viene incontro la tecnologia, con delle APPlicazioni progettate appositamente per i cellulari di ultima generazione (alzi la mano chi non ne ha almeno uno).

  • Kitestring è come una mamma virtuale apprensiva e iperprotettiva che ogni tanto ti invia un sms per chiederti “tutto ok?”, si può programmare in modo che spedisca un messaggio entro un certo periodo di tempo (30 minuti, 1 ora, 5 ore), appena arriva l’sms sul cellulare dovrai rispondere (magari avendo selezionato un codice antiaggressione come filtro). In caso contrario, Kitestring contatterà i numeri di emergenza impostati in precedenza per comunicare a un genitore, a un amico o al fidanzato che qualcosa non va. 

Molte altre applicazioni si propongono in tecnologia mobile come risposta alle esigenze di sicurezza.

  • OnWatch oppure Circleof6 può condividere la posizione per essere rintracciati via Gps potendo avvisare amici, genitori e/o partner per chiedere aiuto.
  • Scream Alarm! come pure Siamo Sicure! emette un suono acuto e forte, attivabile con un semplice clic.
  • Hollaback permette di documentare eventuali molestie segnalandole su una mappa sostenuta da una comunità pronta a denunciare e ad intervenire.
  • Bsafe permette di geo-localizzare la posizione e notificare un sms di allarme.
  • Nirbhaia semplicemente scuotendo il cellulare può anche registrare audio e video.

 Ne esistono tante altre per :

  • Segnalare i luoghi più sicuri delle città
  • Chiamare un Taxi “sicuro” di notte
  • Individuare i luoghi dove sono stati segnalati crimini a sfondo sessuale.

L’offerta è in costante crescita in virtù della diffusione sempre più capillare di smarphone e tablet.

 

Leggi anche:

La tragedia silenziosa che colpisce i bambini di oggi

Una tragedia silenziosa che si sta svolgendo proprio ora, nelle nostre case, e riguarda i nostri bambini...

Vaccini: è iniziata la scuola

Il clima in questi ultimi giorni di avvio dell’anno scolastico si è fatto ulteriormente pesante...

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi