5.8 Richter

Alle 3.32 del 6 aprile 2009 un terremoto di magnitudo 5.8 della scala Richter colpisce l’Abruzzo. Sotto le macerie perdono la vita 293 persone, centinaia rimangono ferite, e in migliaia si ritrovano senza più una casa.
Il documentario “5.8 Richter” è un semplice racconto del giorno dopo la scossa, il 7 aprile, quando ancora si scavava tra le macerie alla ricerca di persone. Vive o morte.
Il documentario è stato realizzato da Giulio Finotti, giornalista freelance.

Leggi anche:

Considerazioni disarticolate su Greta Thunberg

Sei l'ennesima vittima del mostro liberista...

W la scuola

La mia mamma mi ha nata libera e non è così male essere una pecorella nera...

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi