5.8 Richter

Alle 3.32 del 6 aprile 2009 un terremoto di magnitudo 5.8 della scala Richter colpisce l’Abruzzo. Sotto le macerie perdono la vita 293 persone, centinaia rimangono ferite, e in migliaia si ritrovano senza più una casa.
Il documentario “5.8 Richter” è un semplice racconto del giorno dopo la scossa, il 7 aprile, quando ancora si scavava tra le macerie alla ricerca di persone. Vive o morte.
Il documentario è stato realizzato da Giulio Finotti, giornalista freelance.

Leggi anche:

Perché è importante parlare mantenendo alta la testa?

Un estratto dell'evento di Napoli del 17 luglio 2022...

L’inutile tirannia Italiana del Covid Pass

... in Italia accade che una psicosi di massa acceca i politici e le persone comuni, impedendo loro di vedere la verità.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi