Report – URANIO A BORDO

La trasmissione Report di Milena Gabanelli linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


15/12/1999

Bijlmermeer, Amsterdam. Sono passati 7 anni, 2 mesi, 18 giorni dalla tragedia che, secondo moltissime persone, è in realtà soltanto iniziata alle 18.35 del 4 ottobre 1992. Nella coda del Boeing 747 della compagnia israeliana El Al caduto nei pressi di Amsterdam si trovava un contrappeso di uranio impoverito. La Laka ne ha conferma dalla Boeing stessa, come testimonia una lettera datata 13 ottobre 1993. E’ la prima volta nella storia dei disastri aerei che si parla del rischio di contaminazione da uranio impoverito. E tutti si chiedono: ma le autorità sapevano?

Leggi anche:

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Report – L’età della plastica

la plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ormai avvolge tutto, anche il cibo che mangiamo ogni giorno

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi