Report – Terra dei fuochi, Iss lancia allarme cancro tra i neonati

 

La trasmissione Report di Milena Gabanelli linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


30/09/2013

L’Istituto superiore di sanità ha aggiornato il monitoraggio periodico della situazione nei 55 comuni in provincia di Napoli e Caserta definiti ‘Terra dei fuochi’ per l’inquinamento dovuto allo smaltimento abusivo e alla combustione illegale di rifiuti. I dati confermano “eccessi di mortalità, incidenza tumorale e ospedalizzazione” per diverse patologie. L’ISS lancia l’allarme in particolare per la situazione dei bambini “ricoverati nel primo anno di vita per tutti i tumori e eccessi di tumori del sistema nervoso centrale, anche nella fascia 0-14 anni”. Alla correlazione tra inquinamento da rifiuti tossici e incidenza dei casi di cancro, Report ha dedicato l’inchiesta del 2008 “Terra bruciata” curata da Bernardo Iovene, che è tornato sull’argomento nel 2013 con l’inchiesta “Al posto giusto”. Appena poche settimane prima Beatrice Lorenzin, fresca di nomina al dicastero della Salute, aveva dichiarato che l’incidenza di malattie tumorali nella zona sarebbe stata causata “anche da una questione di stile di vita” degli abitanti.

Leggi anche:

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Report – L’età della plastica

la plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ormai avvolge tutto, anche il cibo che mangiamo ogni giorno

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi