L’inchiesta – Santa Giulia, sospette infiltrazioni tossiche mafiose *

La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


Il vaso di Pandora nato dall’inchiesta sulla bonifica del terreno di Santa Giulia a Milano continua a riservare sorprese. Quello che sarebbe dovuto essere il nuovo insediamento edilizio più grande d’Europa sta mostrando i suoi veleni nascosti: non solo le false fatturazioni per lo smaltimento del terreno inquinato inviato in Germania, non solo la così detta lista Pessina – contenete più di 500 nomi di manager e commercialisti coinvolti nell’esportazione illegale di capitali e false fatturazioni – ma ora anche il sospetto che quei terreni inquinati in realtà non siano stati bonificati a dovere e che nelle ditte di movimentazione terra ci siano infiltrazioni mafiose.

Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi