Blu Notte – Amianto, le morti silenziose

Le  puntate di BLU NOTTE di Carlo Lucarelli linkate per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


21/09/2008

Ogni anno nel mondo 120.000 persone muoiono per colpa dell’amianto. Una vittima ogni cinque minuti. Si prevede che in Italia, tra il 2015 e il 2020, ci sarà il picco di mortalità a causa di malattie provocate dall’esposizione all’amianto.

Solo negli ultimi anni, grazie anche agli appelli del Presidente della Repubblica, gli omicidi bianchi sono balzati agli onori della cronaca. Il modello di sviluppo che mette il profitto davanti alla vita umana, però, ha una storia secolare.

Una storia fatta di uomini e donne che amavano il loro lavoro e i valori che rappresentava. Ma soprattutto la storia di un terribile sospetto: chi sapeva che l’amianto uccideva ha preferito tacere?

“Ci sembra doveroso – aggiunge Di Bella – cambiare la nostra programmazione – e sostituire un film di evasione con un documento importante per dare più informazione sulle morti sul lavoro in un giorno così importante per i familiari delle vittime dell’amianto”.

 

Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi