Caro presidente dell’Emilia Romagna

 

di Ambra Fedrigo.

Caro Presidente,
e così, dopo l’incontro virtuale con il pubblico nella mezz’oretta di ieri, mi trovo ad aver passato una notte in bianco incredula della pochezza delle informazioni che Le sono state consegnate prima di effettuare una norma coercitiva circa le vaccinazioni e lesiva dell’integrità di una Repubblica Democratica.

Una madre sa meglio. Un padre sa meglio.

Lei si è voluto sostituire al genitore che ritiene il proprio figlio il bene più prezioso che ha. Una madre è con il figlio idealmente per tutta la vita. Per Lei, come per una logica istituzionale, sono dei nomi stampati con dei numeri al loro fianco riportanti la data di nascita. Ma una madre c’era al momento della nascita. Una madre ha un legame emotivo e chimico che è per sempre. Vede i progressi. Gioisce di versi, prime parole, comportamenti che durante le visite mediche vengono classificate come sterile percentile. Per un genitore si tratta della memoria che custodirà per tutta la vita.

Ogni essere umano è unico e irripetibile. Anche il suo sistema immunitario lo è.

Lei ha voluto rendere insignificante tutto questo. Ci sono genitori che sono tornati a casa dalla vaccinazione del bimbo dovendone poi constatarne il decesso. Le prove? Nel fortunato caso in cui non si conservi il cervello del bimbo nella formalina, che ne distrugge le prove, ma venga ibernato, esiste un kit che può verificare, ad esempio, la presenza del ceppo del virus inoculato.

E’ già stato fatto. E’ già storia. E’ già provato.

Ma lo sa che cosa significa perdere un figlio nella logica di una prevenzione fittizia? Parlate di libri, di statistiche… Cristo, si parla di persone, non di dati virtuali privi di vita. I danneggiati non sono sul web. Eppure state tessendo una rete che li vuole invisibili.

Il danno e la beffa.

I vaccini hanno avuto una corsia preferenziale per la loro messa sul mercato, perché trattati come medicinali d’urgenza. Ma Lei dà per scontato che non sia così; dà per scontato che le vaccinazioni abbiano debellato patologie come il vaiolo, ma non è così, e la stessa OMS lo ha descritto come un successo dell’Organizzazione e non della Medicina. Ma nella logica della paura e della prepotenza si confondono i dati, mancando del presupposto primo di un discorso scientifico che è l’osservazione, che ricondurrebbe ad una fallacità importante di uno strumento di prevenzione che è ben lontano dal “primum non nocere”, concetto che si sottende alla stessa idea di Medicina.

Un sacco di dati vengono dati per scontati, ma il prezzo pieno lo stanno pagando le famiglie danneggiate. Niente sconti per loro. Considerando che anche tutte le forme di terapie hanno dei costi esorbitanti; che le vere forme di terapia che hanno giovato vengono quasi tacciate di stregoneria, come l’omeopatia. Che ironico il fatto che l’immunoprofilassi (erroneamente chiamata vaccinazione omeopatica) si è rivelata più duratura nel tempo della sua sorella vaccinazione che inocula principi attivi tossici. Il ricercatore è un dottore australiano di nome Isaac Golden.

La polio!

Lo studio del dott. Klenner ha visto recuperare casi di polio con l’inoculazione della vitamina C in soli 3 giorni:

(Massive ascorbate treatment cured every one of 60 polio cases Klenner saw. He published his report in Southern Medicine and Surgery in July of 1949. All patients were well in three days. None had any paralysis. Esiste il testo “Curing the incurable” di Thomas E.Levy, MD, JD che le consiglio)!

Ma non essendo brevettabile, non viene neanche considerata. La vitamina C naturale e non sintetica ha un potere salvifico per diverse patologie sia di origine virale che batteriche. Solo su di essa c’è un universo da sapere che meriterebbe più considerazione da istituzioni veramente interessate alla salute pubblica.

Gli oli essenziali sono in grado di alzare la resistività nel sangue e rendere inattivo il potenzialmente patogeno e non andando ad intaccare la flora batterica amica. Oli puri, di grado terapeutico e non sintetico. La Gaultheria Procumbens è costituita per lo più di salicilato di metile. Elemento tossico di per sé, ma per il fenomeno del “quenching”, altri microelementi presenti nella pianta lo rendono addirittura terapeutico. Questo non può valere per gli oli sintentici. Bisogna differenziare, andare nello specifico.

Ha il tempo e la voglia di farlo?

Se la risposta è no, come è giusto che sia per tutte le altre incombenze che può avere, lasci al genitore fare il suo compito.
Piuttosto, proponga esami preventivi per verificare lo stato di salute dei bambini.

  • Esami per il neonato possono essere effettuati sul cordone ombelicale, senza intaccare il cucciolo. Magari con contestuale donazione del cordone ombelicale per sostenere la ricerca e bambini con patologie neoplastiche.
  • Esami post vaccinali per verificare lo stato di copertura reale dei soggetti.
  • Promuovere misure per aiutare le madri a stare a casa e seguire i propri bambini senza dover pesare sulla comunità, ma entrando nella logica che stanno preparando le future generazioni di questo Paese!

Invece di intralciarci, aiutateci.

Misure di bonus per le aziende che renderanno possibile il part-time per le madri che desiderano restare a casa e seguire i propri figli. Si fanno i salti mortali per portare avanti una famiglia. Aiuti lì! Uno stato di salute psicofisica integro aiuta ad alzare le difese immunitarie ed essere più forti nel momento in cui si affronta la patologia!

La peste! Ultimamente in TV hanno decantato i poteri delle vaccinazioni anche per la peste! La disinformazione è dilagante.

La classe medica tace per lo più. Nella logica della paura. Di essere radiati. Di uscire dai protocolli ed essere perseguibili. La vitamina C non è prescrivibile perché non esiste un protocollo che la contempli!

Non sa quanti medici e operatori del settore sono consapevoli dei danni delle vaccinazioni.

Ma esiste un’omertà che hanno causato le istituzioni che è per me motivo di grande preoccupazione. Ritorni storici di una dittatura che non voglio far esperire alle mie bambine.

Con le tasse volete stipendiare questa sperimentazione di massa. Ne faranno le spese migliaia di innocenti. Chi sarà personalmente responsabile? Chi pagherà? Togliendo l’onere e l’onore ai genitori, mi aspetto che sia una responsabilità di tutti coloro che intendono rendere coercitivo un atto sanitario medico neurotossico e potenzialmente cancerogeno.

Firmerà Lei un atto di assunzione di responsabilità per tutti i bambini danneggiati?

In fede che riconsideri,

Leggi anche:

Amore, gentilezza, empatia

Sei tu quello che mi ha insegnato che potevo fare la differenza: non sapevo come insegnare fino a quando ti ho incontrato...

Nella tua casa

... aiuto mia moglie a lavare i piatti dopo cena, perché anche io uso quei piatti.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi