Magazzino 18

maga_18

E’ un monologo recitato e cantato da Simone Cristicchi con l’Orchestra Sinfonica e il Coro dei bambini del Friuli Venezia Giulia dedicato ai 350.000 Italiani di Fiume, Istria e Dalmazia che all’indomani del trattato di pace del 1947, abbandonarono i propri beni per avventurarsi verso un’Italia disastrata piuttosto che restare estranei nella Jugoslavia di Tito, una terra di violenze e soprusi che non riconoscevano più.

Il cantautore è rimasto colpito da questa scarsamente frequentata pagina di storia ed ha deciso di ripercorrerla in un testo che prende il titolo proprio da quel luogo nel Porto Vecchio di Trieste, dove gli esuli lasciavano le loro proprietà, in attesa di poterne in futuro rientrare in possesso: il Magazzino 18.

Coadiuvato nella scrittura da Jan Bernas, Cristicchi partirà proprio da quegli oggetti privati, ancora conservati al Porto di Trieste, per riportare alla luce ogni vita che vi si nasconde: la narrerà schiettamente e passerà dall’una all’altra cambiando registri vocali, costumi, atmosfere musicali, in una koinée di linguaggi che trasfigura il reportage storico in una forma nuova, che forse si può definire “Musical-Civile”.

Leggi anche:

Amore, gentilezza, empatia

Sei tu quello che mi ha insegnato che potevo fare la differenza: non sapevo come insegnare fino a quando ti ho incontrato...

Regione Puglia – richiesta di abrogazione e/o sospensione della LR n.27 del 19 giugno 2018

... mancata attuazione dei principi di buon andamento dell’attività amministrativa, ambito vaccinale di esclusiva competenza statale.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi