Il Barbiere

barbiere 

Un giorno un fioraio andò dal barbiere per un taglio di capelli. Dopo che ordinò il conto il barbiere risponde: Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità. Il fiorista ringraziò e salutò. Quando il barbiere andò ad riaprire l’attività, la mattina seguente, trovò una nota di ringraziamento e una dozzina di rose davanti alla porta.

Poi venne un fornaio per un taglio dei capelli, e quando andò a pagare, il barbiere disse: – Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità. Il fornaio, felice, salutò. La mattina dopo, quando il barbiere riaprì, c’era una nota di ringraziamento e una dozzina di ciambelle che lo aspettava sulla porta.

Poi un senatore andò a farsi tagliare i capelli e quando andò a pagare ancora una volta il barbiere disse: – Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità. Il senatore si allontanò felice.

Il giorno dopo, quando il barbiere andò ad aprire il negozio, c’erano una dozzina di senatori, 10 deputati, 15 consiglieri, il sindaco e alcuni suoi ministri, la moglie del sindaco e 6 bambini, tutti in fila ad aspettare il taglio gratuito.

Questo, caro amico, mostra la differenza fondamentale attualmente tra i comuni cittadini e membri del gruppo “onesto” dei cittadini che ci governano. .

Per favore, alle prossime elezioni, vota, scegliendo con attenzione e coscienza

Sei tu a decidere!

Il ladro comune ruba oggetti: denaro, orologio, catena, auto, cellulare e qualsiasi sciocchezza più. Il ladro sceglie te.

La mala politica ruba di più: la salute, l’alloggio, l’istruzione, le pensioni, la ricreazione, il lavoro e anche la coscienza. Il ladro lo scegli tu.

Analizza e pensa!

Cordiali saluti,

IL BARBIERE

 

Leggi anche:

La tragedia silenziosa che colpisce i bambini di oggi

Una tragedia silenziosa che si sta svolgendo proprio ora, nelle nostre case, e riguarda i nostri bambini...

Vaccini: è iniziata la scuola

Il clima in questi ultimi giorni di avvio dell’anno scolastico si è fatto ulteriormente pesante...

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi