Report – Il socio occulto

La trasmissione Report di Milena Gabanelli linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


28/04/2014

  • 180 miliardi di euro annui: l’evasione fiscale netta secondo Tax Research.
  • 168 il numero complessivo dei condannati per evasione fiscale.
  • 54 % la pressione fiscale effettiva secondo Confindustria.
  • 300 miliardi di euro: i patrimoni all’estero degli italiani secondo l’Agenzia delle Entrate.

Per non parlare della cifra da brivido del nostro debito pubblico e degli sforzi per trovare copertura a qualsiasi intervento di sostegno all’economia e al lavoro. I soldi per risollevare l’Italia ci sono, anzi, ci sarebbero. Ma in pochi li cercano.

Il numero che più spiega i precedenti è quello che dà la dimensione del partito degli evasori: dieci milioni di voti.

Che non smette di crescere. In questo contesto, prima il governo Monti, poi il governo Letta, infine il governo Renzi hanno promesso una legge che incentivi il rientro dei capitali nascosti all’estero. E insieme a ciò, hanno pensato di inserire nel nostro codice penale il reato di autoriciclaggio, così da costringere quei capitali a rimpatriare pagando le imposte senza rischiare pesanti risvolti giudiziari. Ma niente di tutto ciò è stato realizzato perché un partito invisibile sta condizionando il Parlamento e cerca di trasformare questa futura legge in un nuovo scudo fiscale.

Del resto, il fisco si muove con grande difficoltà. Agenzia delle Entrate ed Equitalia soffrono di antichi mali. E i dati della riscossione, secondo la Corte dei Conti, sono in calo. Nel mezzo di tutto ciò stanno le indagini giudiziarie che coinvolgono dirigenti e funzionari del fisco pescati ad aggiustare cartelle e a garantire trattamenti di favore a chi se lo può permettere.

Eppure, solo una seria lotta all’evasione fiscale può rimettere in carreggiata l’Italia.

video

All’interno :

La patata bollente

report_28_4_14-2min. 1:04:35 – L’Italia consuma più patate di quante ne produce ed è costretta ad importarle dall’estero. Andando nei supermercati, però, del prodotto d’importazione non c’è traccia. Le patate vendute dalla grande distribuzione sono tutte di origine italiana, ma è veramente così? Siamo andati tra i produttori italiani e quelli francesi sulle tracce delle patate e le abbiamo seguite dai coltivatori ai confezionatori e ai distributori, fino a chi le vende, e abbiamo scoperto come è facile raggirare le norme sulla tracciabilità

Vita da freelance

report_28_4_14-3min. 1:22:10 – In Inghilterra una quota sempre crescente delle 14.000 agenzie di intermediazione attive si occupa di trovare lavoro ai freelance. Situazione simile anche per l’Olanda. In Italia invece di agenzie così non ne abbiamo trovate, col risultato che invece delle 300 sterline al giorno dei web-designer inglesi, e i 60 euro l’ora di quelli olandesi, i nostri creativi guadagnano cifre irrisorie. E sempre più spesso non vengono pagati affatto.

Leggi anche:

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Report – L’età della plastica

la plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ormai avvolge tutto, anche il cibo che mangiamo ogni giorno

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi