L’inchiesta – Il Patto della Pattumiera *

La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


La pista della trattativa tra Stato e camorra

Secondo le rivelazioni della giornalista del Mattino Rosaria Capacchione lo Stato e la Camorra si sarebbero seduti allo stesso tavolo. Sarebbe stato il boss latitante Michele Zagaria – il capo dei casalesi – a “convocare” alla fine del 2006 un uomo delle istituzioni, rappresentante del Commissariato di governo per l’emergenza rifiuti o forse della Regione Campania. Tra di loro – nell’inquietante ruolo di tramite e di garante – un misterioso uomo dei servizi segreti. Almeno un incontro, forse due. Sul tavolo la costruzione del termovalorizzatore di Santa Maria la Fossa (Caserta), ma anche gli appalti e i terreni per lo smaltimento dei rifiuti: in cambio di una ricca fetta della torta e della imprendibilità di fatto, Zagaria avrebbe garantito “agibilità sociale” ai progetti, in pratica il consenso della popolazione. Uno scenario da film americano. O forse no. Rainews ha raccolto testimonianze e rivelazioni che rendono lo scenario quantomeno credibile.

Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi