Report Extra – Idi, le fatture false e i soldi verso il Congo

La trasmissione Report Extra di Milena Gabanelli linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


04/04/2013

Gli ospedali Idi e San Carlo di Nancy, di proprietà della Congregazione dei Figli dell’Immacolata Concezione sono sull’orlo del collasso. Le apparecchiature mediche sono rotte e la proprietà non paga da mesi i fornitori.

Medici e infermieri dei due ospedali, in tutto più di 1.500 persone, non ricevono lo stipendio da oltre 6 mesi.

Il gruppo sanitario ha accumulato circa 600 milioni di euro di debiti. L’ex presidente dell’Idi, padre Franco Decaminada, Antonio Nicolella, ex consulente dell’Istituto, con un passato nei servizi segreti militari, e Domenico Temperini, fino all’anno scorso direttore generale dell’Idi e amministratore di alcune società del gruppo, sono finiti oggi agli arresti.

Secondo le indagini i tre avrebbero intascato nel corso della loro gestione 14 milioni di euro, prelevando denaro contante dalle casse degli ospedali e spostando soldi in alcune società create in Italia e all’estero.

In particolare una parte del denaro sarebbe finito anche in una misteriosa società congolese aperta a Kinshasa da Antonio Nicolella per mettere in piedi un business legato alla ricerca e all’estrazione del petrolio in Congo.

Della società congolese Report se ne era già occupato un anno fa nell’inchiesta “La congregazione” .

Oggi emergono nuovi elementi. La società costituita da Antonio Nicolella alla camera di commercio di Kinshasa risulta ancora attiva, con 50 mila dollari di capitale sociale e 12 dipendenti. Nicolella ha costituito anche una società gemella: la Ibos Due Lux, domiciliata presso uno studio legale fiduciario in Lussemburgo. A dicembre dalla società lussemburghese sono rientrati in Italia alcune centinaia di migliaia di euro attraverso bonifici finiti a una società campana.

video

 

Leggi anche:

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Report – L’età della plastica

la plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ormai avvolge tutto, anche il cibo che mangiamo ogni giorno

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi