L’inchiesta – L’assedio di Lentini, una strage silenziosa *

La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


Lentini, Carlentini, Francofonte. Un triangolo di pochi ettari al confine tra le province di Catania e Siracusa nel quale da oltre venti anni si registra un numero abnorme di patologie, soprattutto di leucemie. Un rebus che nessuno e’ ancora riuscito a risolvere.

Rainews24 ha compiuto un viaggio in questo pezzo di Sicilia, ha analizzato i fattori di rischio che potrebbero essere all’origine della “Sindrome di Lentini”. Le discariche a cielo aperto contenenti amianto e rifiuti ospedalieri pericolosi, il benzene (*) industriale da una parte e dall’altra i pesticidi utilizzati per anni – prima che fossero messi al bando – nel trattamento antiparassitario delle arance, la vicinanza dell’aeroporto militare di Sigonella. Il 12 luglio 1984 un aereo militare statunitense cadde in queste campagne, a poche centinaia di metri dall’abitato di Lentini. Che cosa trasportava quell’aereo? C’è un legame tra il disastro del 1984 e l’aumento esponenziale delle leucemie? “Vicino al punto dell’impatto notai delle galline”, racconta a Rainews24 un uomo che quel giorno partecipò alle operazioni di soccorso. “Quando dopo un’ora sono tornato in quel punto ho visto che le galline erano tutte morte. Ma non erano carbonizzate o bruciate. I corpi erano intatti”.

 (*) Il benzene non è contenuto negli antiparassitari, come avevamo scritto erroneamente nella stesura originaria del servizio. Ce ne scusiamo. Ringraziamo per la precisazione Paolo Censabella, Presidente dell’Associazione Lavoratori Produttori dell’Agroalimentare (ALPA) di Siracusa

Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi