Report – AL POLITICO E AL PARTITO *

 

La  trasmissione Report di Milena Gabanelli linkata per chi non riesce a visualizzare dal sito Rai.tv causa “malfunzionamento” dello script silverlight …


01/10/2006

Il piatto è ricco e ce n’è per tutti. Parliamo del finanziamento ai partiti. Non quello pubblico che è stato eliminato da un referendum 13 anni fa nel 93 in piena tangentopoli. Poi per 4 anni i partiti si sono mantenuti con il rimborso elettorale, che non era granché, le donazioni ed il tesseramento. “Non ci stavano dentro”. Allora nel 97 è stata approvata una legge che dava agli italiani la libertà di decidere se dare un po’ delle loro tasse al finanziamento della politica, attraverso il 4 per mille. Pensavano di tirare su un sacco di soldi e invece vacche sono state magrissime, al punto che nel ’99 i partiti ci hanno rinunciato spontaneamente, ma hanno fatto un’altra legge che rimpolpava in maniera significativa il rimborso elettorale. E poi si bussa alle casse delle aziende, che per passione o per interesse danno qualcosina a destra, a sinistra o a tutti e due perché è meglio non scontentare nessuno. Questo qualcosina sono cifre interessanti perché le stelline in brodo non piacciono a nessuno. E il nostro Bernardo Iovene riparte da Valdagno, dalla Marzotto e dal suo conte.

Leggi anche:

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Report – L’età della plastica

la plastica ha rivoluzionato la nostra vita e ormai avvolge tutto, anche il cibo che mangiamo ogni giorno

Lascia un commento

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi