Quando gli italiani erano Steve Jobs

Il primo computer da tavolo è stato il Programma 101 dell’Olivetti, nel 1964. Concepito a Ivrea dall’ingegner Perotto, ne esportammo negli Stati Uniti quarantamila in un solo anno. Gli americani provarono anche a copiarlo. E lo fecero. Ma la Hewlett Packard perse la causa e fu costretta a pagare 900.000 dollari di risarcimento. Oltre che intelligente era bello, un totem …

Leggi tutto »

Non solo Arsenico

Quello dell’arsenico nelle acque potabili italiane è stato un tema molto caldo, a causa anche degli sforamenti dei limiti in molte città italiane. L’Unione Europea ha imposto un limite di 10 microgrammi per litro (valido sia per le acque minerali che per quelle destinate al consumo umano) sotto il quale l’acqua può considerarsi sicura sia per adulti che per neonati. …

Leggi tutto »

Il Barbiere

  Un giorno un fioraio andò dal barbiere per un taglio di capelli. Dopo che ordinò il conto il barbiere risponde: Non posso accettare soldi. Questa settimana sto facendo servizio alla comunità. Il fiorista ringraziò e salutò. Quando il barbiere andò ad riaprire l’attività, la mattina seguente, trovò una nota di ringraziamento e una dozzina di rose davanti alla porta. …

Leggi tutto »

Evasori internazionali

Usiamo tutti i giorni Google, Facebook, prodotti Microsoft o Apple. Ma loro le tasse le pagano? Assolutamente no, sono fra le compagnie che evadono di più il fisco sfruttando la loro dimensione multinazionale. Non sono comunque le sole: fanno lo stesso banche, aziende di volo low cost, giganti come Ikea, la sorelle del petrolio. Ora l’Unione Europea vuole metter fine …

Leggi tutto »

L’abitudine ci nasconde il vero aspetto delle cose

  L’abitudine ci nasconde il vero aspetto delle cose (Micheal De Montaigne) Il caos spesso genera la vita, laddove l’ordine spesso genera l’abitudine. (Henri Adams) Il cielo ha donato all’uomo l’abitudine come buon surrogato della felicità. (Aleksandr Puskin) Ho passato gli ultimi giorni a chieder ad alcuni amici cosa pensassero e quale fosse la loro definizione di abitudine. Le risposte …

Leggi tutto »

La teoria del mondo piccolo, ovvero 6 gradi di separazione

La teoria dei sei gradi di separazione è un’ipotesi secondo cui qualunque persona può essere collegata a qualunque altra persona attraverso una catena di conoscenze con non più di 5 intermediari. Tale teoria è stata proposta per la prima volta nel 1929 dallo scrittore ungherese Frigyes Karinthy in un racconto breve intitolato Catene.

Leggi tutto »

Da Rotondella è uscito uranio arricchito di interesse militare

Macchè scorie radioattive. Era uranio arricchito di interesse militare quello che ha viaggiato lunedì notte dal sito Sogin di Trisaia di Rotondella (MT), in Basilicata, all’aeroporto militare di Gioia del Colle in Puglia. O meglio, lettori: le cose di interesse militare non le vengono mica a dire nè a me nè a voi. Però cucendo insieme Wikileaks e comunicati stampa …

Leggi tutto »

Questo sito si serve dei cookie di Google per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico. Le informazioni sul tuo utilizzo del sito sono condivise con Google. Se prosegui la navigazione acconsenti all'utilizzo dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi