To shoot an elephant





To shoot an elephant è un film sulla cruda realtà della striscia di Gaza, vista con gli occhi di chi ha deciso di imbracciare la telecamera e la penna, anziché il fucile, per condividere con il mondo ciò a cui ha assistito.

“Un giornalista è una persona curiosa, un interrogatore spiacevole, una telecamera ribelle ed una penna che fa sentire a disagio chi detiene il potere. Questo è il concetto alla base del mio lavoro a Gaza: perseguire un dovere nel più narrato conflitto sulla Terra, dove la storia dell’assedio e della punizione collettiva che Israele impone all’intera popolazione del territorio come rappresaglia al lancio dei razzi di Hamas, non sarà mai raccontata con sufficiente accuratezza”. (Alberto Arce)

Questo film è dedicato in particolare al personale delle ambulanze della striscia di Gaza ed alle 1421 vittime palestinesi dell’operazione “Piombo Fuso”.


Sfortunatamente non sono state le ultime.
 
ATTENZIONE, il documentario contiene immagini esplicite violente. Qui si racconta la guerra, quella vera!!
 

 

Aggiornato al 24/06/2010

Un estratto della conferenza stampa tenutasi a Berlino il 13/09/2009



 




Leggi anche:

L’Influenza Minoritaria dei gruppi di opposizione

L'influenza minoritaria, cioè il potere che hanno i gruppi minoritari (che si oppongono alla maggioranza) di portare dei cambiamenti, delle innovazioni...

Guarda oltre ciò che vedi

Pensi solo a quella cosa li, Ti addormenti, quando ce la fai, e ti risvegli con quel chiodo fisso, praticamente un incubo.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi