L’inchiesta – Voli CIA, l’Europa indaga *





La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


“La Cia e’ stata chiaramente, in diverse occasioni, responsabile del rapimento e della detenzione illegale di sospetti terroristi sul territorio di stati membri dell’Unione Europea, cosi’ come del loro trasferimento”, ha detto l’Europarlamentare Ds Claudio Fava nel suo primo rapporto da relatore ad interim della Commissione Europea che indaga sulle denunce di abusi commessi dai servizi americani sul territorio del Vecchio continente.
“ Le cosiddette ‘extraordinary renditions’ (o ‘consegne speciali’) non furono episodi – ha aggiunto Fava – ma una pratica diffusa e condivisa anche da molti Paesi Europei”

Diversi Paesi, inoltre, non collaborano nell’accertamento della verita’. Quali? Terry Davis, segretario del Consiglio d’Europa ha recentemente puntato il dito contro l’Italia: <<perche’ ha fornito risposte incomplete e inadeguate sui gravi fatti relativi al sequestro nel 2003 a Milano dell’imam Abu Omar >>. Secondo Davis anche le risposte giunte da diversi altri Stati del Consiglio d’Europa presentano delle incongruenze e vanno verificate ulteriormente.

Terry Davis ha aggiunto : “Il terrorismo, per il Consiglio d’Europa e’ una delle minacce più temibili per la democrazia e i diritti umani e costituisce una delle nostre principali priorità. E’ pertanto importante che i provvedimenti adottati per contrastarlo siano adeguati ed efficaci. La nostra insistenza perché siano pienamente rispettate le norme in materia di diritti dell’uomo adottate dal Consiglio d’Europa per combattere il terrorismo deve dunque essere intesa in tale contesto”.

Sulla vicenda dei voli Cia e delle presunte carceri segrete e’ al lavoro, per il Consiglio d’Europa, il parlamentare svizzero Dick Marty. Rainews24 lo ha intervistato. Ecco il testo dell’inchiesta di Mario Sanna (a cura di Maurizio Torrealta) che comprende anche il resoconto del recente viaggio della Commissione dell’Europarlamento in Macedonia dove si sarebbe verificato uno dei sequestri piu’ noti: quello di Khaled El Masri.




Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi