L’inchiesta – OPERAZIONE BYPASS *





La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


IL PIANO SEGRETO PER SFIDARE IL MONOPOLIO ENI DEL GAS

La storia incredibile di Massimo Ciancimino, arrestato l’8 giugno del 2006 dalla Procura di Palermo con l’ accusa di riciclaggio . Il figlio dell’ ex sindaco di Palermo Vito Ciancimino è coinvolto in un colossale progetto per importare in Italia il gas russo bypassando le forniture dell Eni . Il gas comprato dalla società russa Gazprom sarebbe entrato in Italia utilizzando in senso contrario un gasdotto che abitualmente portava in Slovenia il gas algerino. Un progetto geniale che sarebbe stato ad un passo dalla realizzazione se la Procura di Palermo non avesse sospettato che dietro questo colossale progetto ci celava il tesoro segreto del padre Vito, già condannato per mafia e ritenuto vicino al Boss Bernardo Provenzano.

Un intreccio internazionale di intermediari, faccendieri ed abili finanzieri che si sviluppa come una spy-story nello scacchiere geopolitico dell’Eurasia , dove criminalità internazionale, interessi geopolitici e genialità finanziaria , si intrecciano in modo indistricabile. Gli accusati spiegano la fattibilità del loro progetto e l’ importanza del loro ruolo di mediazione “per sposare due persone ci vuole un prete….” racconta Massimo Ciancimino. “Far conoscere le persone e portarle al tavolo delle trattative e’ sempre stato quello che ho fatto nel mio lavoro di mediatore commerciale “




Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi