L’inchiesta – Il broglio, lo spoglio, lo sbaglio *





La trasmissione L’inchiesta linkata dal sito RaiNews24


Martedi’ 28 novembre. La procura di Roma iscrive nel registro degli indagati Enrico Deaglio e Beppe Cremagnani, autori del film Uccidete la democrazia! Memorandum sulle elezioni di aprile. Il reato ipotizzato per i due giornalisti che hanno raccontato le “anomalie” delle elezioni politiche del 9 e 10 aprile e’ quello previsto dall’articolo 656 del Codice penale: “diffusione di notizie false, esagerate, tendenziose, atte a turbare l’ordine pubblico”. Lo scoop del direttore del settimanale il Diario Deaglio derubricato a bufala: per molti la mossa dei sostituti procuratori di Roma Salvatore Vitello e Francesca Loy e’ la pietra tombale sulle sconcertanti rivelazioni del “docu-thriller” che ricostruiva i presunti retroscena di una tornata elettorale molto particolare.
Le politiche del 9 e 10 aprile 2006 sono state davvero regolari?




Leggi anche:

Report – La frazione di Prosecco

Dal 2009 un decreto ministeriale ha stabilito che l’uva chiamata prosecco per legge sin dal 1969 dovesse cambiare nome e diventare glera.

Calabria: una nuova terra dei fuochi?

Il mistero della scomparsa della nave Rigel e l'omicidio del Capitano De Grazia possono portare alla luce una verità scomoda.

Lascia un commento

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi