Nucleare

La bomba atomica persa in fondo al Mediterraneo

Nel 1966, l’arsenale nucleare degli Stati Uniti aveva raggiunto ormai le trentamila bombe, il quadruplo dell’Unione Sovietica; ma i cittadini americani – esclusi quelli coinvolti nel programma atomico militare – non avevano mai visto una bomba atomica neppure in fotografia. Ne ebbero la prima occasione nella primavera di quell’anno. Fu una presentazione inusuale: decine di giornalisti a bordo di una …

Leggi tutto »

Rifiuti radioattivi al sicuro ?

L’estate sta lentamente lasciando il posto all’autunno, con un ultimo colpo di coda tenta di far sentire ancora la sua presenza, ma inesorabilmente le giornate si accorciano. Le famiglie di rientro dai luoghi di vacanza (per chi ancora può permetterselo), cominciano a fare i conti con l’inizio della scuola, da molti visto come il luogo nel quale abbandonare la prole, …

Leggi tutto »

Sull’uranio impoverito

uranio-impoverito

di Claudio Rossi Si ritorna a parlare dello scottante e drammatico problema dell’uranio impoverito, sostanza impiegata a scopi militari in bombe e missili anche in teatri di guerra, nel ‘95 e nel ‘99, in Bosnia, in Serbia e in Kosovo, dove sono stati impegnati migliaia di soldati italiani, centinaia dei quali morti dopo aver contratto varie forme di tumore. L’uranio impoverito …

Leggi tutto »

Cartoline da Pripyat

pripyat

Una troupe della CBS è tornata a Chernobyl, nel nord dell’Ucraina, dove nel 1986 l’esplosione di un reattore nucleare provocò un disastro ambientale senza precedenti, che provocò un numero imprecisato di morti e scosse le coscienze a livello internazionale. Ecco le immagini girate dal videoreporter Danny Cooke nella cittadina limitrofa di Pripyat, ancora oggi disabitata dopo l’evacuazione decisa all’epoca.

Leggi tutto »

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi